fare un sito internet professionale

Come fare un sito internet professionale: 10 consigli pratici

Che tu sia un semplice blogger, un piccolo imprenditore o il titolare di un’attività locale, hai bisogno di un sito professionale che ti rispecchi, che parli di te e della tua attività e soprattutto che ti faccia trovare sul web dal tuo pubblico o i tuoi clienti.

Ci sono molti modi diversi di promuovere e vendere online i tuoi prodotti e servizi: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, piattaforme di e-commerce, ecc…

In effetti, potresti pensare di non aver bisogno anche di un sito web.

La verità è che oggi, più che mai, un sito è ancora qualcosa a cui ogni azienda non può rinunciare per dare di se un’immagine professionale e moderna.

Se pensi di voler iniziare l’avventura quest’articolo e’ per te: abbiamo riassunto alcuni consigli fondamentali per creare il sito web professionale che la tua attività merita.

1.Conosci il tuo pubblico:

Per fare un sito internet professionale ed efficace per la tua attività, è fondamentale creare una connessione diretta, profonda e proficua con i tuoi clienti.Per creare la connessione, è necessario comunicare con i clienti e farli sentire come se avessero finalmente trovato ciò che stavano cercando.

Tutti gli aspetti del tuo sito, dalla home page alla pagina dei contatti devono perseguire quest’obiettivo.

2.Scegli un dominio efficace

La decisione di creare un sito web porta con sé la necessita di scegliere un dominio che rappresenti il proprio progetto al meglio. Sia il nome di dominio, cioè la parte centrale dell’URL (es. www.easysocialroma.com), sia l’estensione di dominio, cioè la parte finale dell’URL (es.www.easysocialroma.com), deve rispecchiare l’essenza del tuo sito web.

Il nome di dominio non deve necessariamente contenere il  nome della tua azienda, ma potrebbe riguardare anche i prodotti o servizi erogati. Per registrare un nome di dominio efficace, è importante che questo sia facile da scrivere e memorizzare, oltre che inedito e non coperto da copyright.

Anche l’estensione di dominio, dovrebbe  essere scelto per rispecchiare l’azienda. Ad esempio un e-commerce di sartoria italiana potrebbe scegliere di registrare un’estensione .it e non un .com per rimarcare il Made in Italy come elemento caratterizzante di qualità dei propri prodotti.

3. Scegli l’hosting giusto

Un buon nome di dominio deve essere accompagnato da un buon servizio di hosting. L’hosting è lo spazio all’interno del quale è ospitato il tuo sito web e deve essere in grado di garantirti un servizio adeguato in termini di performance e sicurezza, nonché di velocità.

Per fare un sito internet professionale bisogna scegliere bene l’hosting. Il servizio ideale deve metterti a disposizione le risorse di cui realmente necessiti (CPU, RAM, spazio web SSD, database, e-mail, I/O, Inode etc.), in base al tipo di attività da te svolta. Ad esempio un e-commerce di abbigliamento con 3mila prodotti in catalogo avrà bisogno di uno spazio maggiore rispetto ad un sito vetrina monopagina .I prezzi variano molto, quindi lasciati consigliare sul servizio giusto.

Fondamentale è la presenza di strumenti che incrementano la velocità di caricamento del tuo sito web (CDN, sistema di caching, sistema di minificazione del codice etc.). La lentezza del sito è una delle situazioni più gravi, da cui fuggire a gambe elevate. Una piattaforma dal caricamento molto lungo influenza negativamente sia l’esperienza di navigazione degli utenti che il posizionamento del sito stesso sui motori di ricerca.

La sicurezza, infine, è uno degli elementi più rilevanti nella scelta del giusto servizio di hosting. Controlla sempre la presenza di strumenti quali una protezione DDoS o un Web Application Firewall (WAF), per fermare tempestivamente tutti gli attacchi che mirano a sfruttare le vulnerabilità.

Molto importante e’ poi un servizio di backup automatico, per poter ripristinare il tuo sito velocemente in caso di problemi. un servizio che ci sentiamo di consigliere ad occhi chiusi, e’ quello di Siteground, sia per i prezzi che per la qualità.

4. I siti internet professionali sono a norma di legge

Essere titolari di un sito web comporta, oltre agli oneri riguardanti la creazione e il mantenimento della piattaforma, anche degli obblighi di legge. Fare un sito internet professionale vuol dire non ignorare quest’aspetto, per quanto ci sembri “noioso”.

Su internet è sempre più frequente la trasmissione di dati, che genera diritti e doveri inerenti alla tutela del trattamento dei dati personali. Nello specifico, i titolari del trattamento dati di un sito web devono rispettare l’ormai famosa normativa sul GDPR (General Data Protection Regulation). Si tratta del Regolamento dell’Unione europea n.679/2016 che, integrato nel cosiddetto Codice Privacy (D.lgs. n. 196/2003), disciplina in materia di trattamento dei dati personali e di privacy.

È dunque fondamentale creare un sito web professionale e a norma di legge, per evitare di incorrere in dure sanzioni da parte del Garante della Privacy, inoltre seguire le regole da di noi e della nostra attività un’impressione si professionalità.

5.Progetta il percorso dei visitatori

Una delle cose più importanti nello creare il tuo sito web professionale è definire il tipo di esperienza e il “flussoche gli utenti seguiranno all’interno del sito.

Il flusso dovrebbe riflettere gli obiettivi che abbiamo definito precedentemente, insieme al profilo del cliente ideale. Il risultato ideale si ottiene quando gli obiettivi aziendali e quelli dell’utente convergono.

È importante che le esigenze dei potenziali clienti corrispondano ai tuoi obiettivi aziendali. Ad esempio, se gli utenti vogliono comprare un vestito economico online ma tu vuoi che vengano nella tua sede fisica, c’è un disallineamento. Dovresti evitare queste situazioni e fare in modo che non si creino contrasti evidenti.

6. Fare un sito internet professionale iniziando dal menù

Il primo principio per una buona progettazione della navigazione è che i collegamenti ai menu devono avere etichette chiare che stabiliscano le aspettative. I link di menu non chiari causano la paura dei clic e rendono più difficile il flusso dei visitatori.

Un sito web professionale dovrebbe avere una navigazione globale coerente sempre presente per l’utente.

7. La fiducia: uno degli elementi fondamentali per fare un sito web professionale

La credibilità è la tua risorsa più preziosa. Tutto sul tuo sito web dovrebbe aiutare a creare fiducia nei clienti.

Ecco alcuni elementi elementi che possono aiutare questo sforzo:

  1. Segnali di riconoscimento sociale
  2. Premi ricevuti
  3. Testimonianze di clienti autentici

E’ stato definitivamente dimostrato che la condivisione di recensioni autentiche e verificabili aumenti di molto il senso di fiducia degli utenti, che quindi si trasformano più facilmente in clienti.

8. Mantieni la coerenza col tuo brand

Il sito web è il biglietto da visita della tua azienda e come tale va utilizzato. Sfruttalo per presentare al meglio il tuo brand mantenendo logo, colori, stile grafico e tone of voice che caratterizzano la tua impresa.

Tutti gli elementi del tuo sito internet devono essere assolutamente coerenti con il tuo brand, per dare modo ad utenti e potenziali clienti di conoscerti e riconoscerti molto più agilmente. Ogni cosa presente sulla tua piattaforma deve essere facilmente riconducibile alla tua azienda. Per il tuo sito professionale hai bisogno di un design che trasmetta in modo immediato ed efficace il tuo messaggio.

Gli elementi visivi di un sito web aziendale sono il fulcro della tua identità aziendale. Se questi non sono ancora definiti, farlo è il tuo primo obiettivo.

9. Aggiorna costantemente il sito con contenuti SEO oriented

Fare un sito internet professionale non vuol dire solo crearlo ma anche tenerlo aggiornato! creare contenuti aggiornati e utili per gli utenti è uno dei più importanti consigli per avere un sito web di successo. È fondamentale pubblicare contenuti inediti che abbiano un reale valore per i lettori, che li aiutino ad avere maggiori informazioni o a risolvere un problema che si pongono su Google.

I contenuti che pubblichi sul tuo sito web, così come quelli che pubblichi su un blog aziendale o blog personale, devono essere SEO oriented, cioè essere ideati per posizionare il tuo sito più in alto possibile tra i motori di ricerca. Un lavoro ben fatto ti porterà traffico organico e quindi visibilità.

10.Crea una call to action

La call to action, o CTA, è un’”istruzione” per i visitatori volta a provocare una risposta immediata, di solito utilizzando un invito come “chiama ora”, “scopri di più”, “scarica gratis”, “visita il sito”, ecc. all’interno di un pulsante o un link ben evidenziato.

Questo è il riassunto di tutto ciò che abbiamo visto prima. Infatti, quando viene definito il tuo acquirente, oltre alla proposta di valore e dopo aver creato una forte connessione con i visitatori, la CTA è l’ultimo passo per ottenere l’attenzione completa dei potenziali clienti.

È essenziale includere le tue informazioni di contatto, preferibilmente con una mappa di dove ti trovi.

Vuoi realizzare il tuo sito e non hai idea di come fare o di quanto potrebbe costare? chiedici un preventivo gratuito!