Instagram Reels: Una novità che sta penalizzando la visibilità delle storie?

In base ad alcuni indizi emersi negli ultimi tempi la risposta sembrerebbe essere affermativa e le ragioni sarebbero legate alla sempre maggior pressante concorrenza fatta da TikTok….

Ma andiamo con ordine: cosa sono le Reel?

Lanciate nell’agosto 2020,si tratta di brevi video in tutto e per tutto simili a quelli della cinese TikTok.

La nuova funzionalità permette di creare video divertenti da condividere con i tuoi amici o con chiunque su Instagram, registrando ed editando video multi-clip con audio, effetti e nuovi strumenti creativi.

Per utilizzare la funzionalità è necessario selezionare Reels nella parte inferiore della fotocamera Instagram. Sulla parte sinistra dello schermo, appariranno una serie di strumenti creativi che ti aiuteranno a creare il tuo reel, tra cui:

 

Instagram reel

 

Con Reels, è possibile condividere contenuti con i propri follower e mettersi in mostra all’interno della ricca e vastissima community di Instagram.

Se il profilo Instagram è pubblico, è possibile condividere il tuo reel in un apposito spazio all’interno di Esplora, dove ci sarà la possibilità essere visto e scoperto dalla grande community di Instagram. 

La differenza fondamentale è proprio questa:i reels popolari appaiono ben in evidenza nella sezione Esplora, con l’aggiunta di un tab dedicato, raggiungibile dall’icona centrale in basso.

Una volta che ci clicchiamo sopra, i reels ci vengono mostrati in sequenza, come su TikTok, e non è possibile sceglierli ma semplicemente far scorrere la pagina per guardare quelli che più ci aggradano, creando un effetto “zapping”.

Un’apertura e visibilità maggiore verso l’esterno quindi, e verso chi ancora non ci segue.

La scelta di penalizzare le storie e avvantaggiare questa nuova funzione sarebbe frutto del desiderio di conquistare il più ambito dei pubblici: i teenager, di poche parole e amanti dei video e dei formati più “immediati”.

Secondo i dati, raccolti da Notjustanalytics (ex Ninjalitics), una delle più popolari piattaforme per il monitoraggio delle performance su Instagram, a partire da novembre 2020, Instagram avrebbe ridotto la visibilità delle storie di un consistente 25%!

Le storie, che potevano essere viste, ma anche RIviste, ora spariscono dopo la prima visione: una penalizzazione evidente, che finisce per generare una perdita di engagement, soprattutto sui profili più piccoli.

Sempre secondo l’esperto:

“I metodi che Instagram usava per promuovere le storie, ora li usa per i reels”.

Infatti ogni novità va lanciata e poi supportata, questo Instagram lo sa bene, e sta promuovendo i reels offrendo vantaggi agli utenti che decidono i usarla: in questo caso il vantaggio è una maggiore visibilità (con la possibilità di attrarre follower nuovi).

Ecco quindi che le Storie vengono penalizzate…

Sebbene a un’occhiata frettolosa, reel e storie si somiglino molto non è così.

I reels sono video più sofisticati, contano gli effetti speciali e consentono una maggiore creatività.

Le storie invece, brevi video di 15 secondi, che si accumulano in un arco di 24 ore, sono creative fino a un certo punto e rischiano di avere poco appeal sui giovani.

Il nostro consiglio quindi è questo… soprattutto se avete un profilo piccolo, sfruttate il momento!

Iniziate a pubblicare il vostro video, giocate con la creatività.

Questa funzione può essere utile soprattutto alle aziende che si rivolgono ad un pubblico giovane e giovanissimo.

Con questo non vogliamo consigliarvi di abbandonare completamente le storie, anzi.

Ma sopratutto sui social bisogna stare in linea con le nuove tendenze, e vedere dove soffia il vento…i reels saranno un successo durevole? Non lo sappiamo, ma se nel frattempo possiamo raggiungere nuovi follower, è tutto guadagnato!

E come al solito se non sai da dove iniziare ci siamo noi, con un servizio dedicato proprio alla gestione Social delle piccole aziende e dei negozi!