shopify

Shopify, qualche consiglio per avere successo

Iniziamo dalle basi: cos’è Shopify?

Shopify è una piattaforma per il commercio elettronico, in cui gli utenti possono creare il proprio negozio online con il proprio URL.

Un negozio Shopify è in grado di effettuare tutte le transazioni di pagamento necessarie: con carte di credito, software per POS e molto altro. 

Si può usare Shopify per gestire un ecommerce, oppure un negozio fisico vero e proprio che ha anche una presenza online, o in ultima analisi, un negozio temporaneo.

Shopify nasce con l’intento di vendere prodotti fisici ma volendo si può usare anche per vendere dei servizi.

Qual è la differenza tra Shopify e Amazon o eBay? Perché dovrei scegliere questo canale e non altri?

Aprire un negozio shopify in alcuni casi è consigliassimo, in altre situazioni è meglio lasciar perdere, vediamo in primo luogo cosa differenzia questo canale da altri più conosciuti.

Amazon e eBay sono ciò che in inglese viene chiamato “marketplace”, che nella vita reale sarebbe come un mercato rionale, in cui ogni venditore ha una bancarella, ma nessuno ha la propria vetrina per differenziarsi. Per continuare con l’esempio, un marketplace come Amazon pubblicizza se stesso senza alcun vantaggio per un particolare fornitore, e limita il contatto diretto tra i commercianti e i loro clienti.

Con Shopify invece è come se voi aveste un negozio in un centro commerciale in cui pagate un affitto per i locali (affitto = abbonamento che pagate per essere sulla nostra piattaforma), con un vostro nome proprio.

Il vostro negozio sarà funzionante in maniera indipendente da tutti gli altri negozi presenti nello stesso posto e responsabile per il servizio e il rapporto con i clienti, le vendite, la pubblicità, il marketing, le promozioni, l’acquisto delle merci, i resi, i rimborsi e i reclami etc..

Nel caso di Shopify, la piattaforma funge da proprietario del sito o amministratore che fornisce l’hosting del vostro negozio online, vi vende il nome per il vostro dominio e vi offre strumenti per marketing, contabilità, spedizioni e molto altro ma tutto il resto sta a voi e alla vostra personale gestione.

Shopify è molto user-friendly, e la migliore in termini tecnici, per chiunque voglia aprire la propria attività di e-commerce e vendere prodotti online, questo consente anche ai principianti di muovere i primi passi in relativa autonomia, permette infatti  di avere un vero e proprio negozio online senza che l’utente debba avere conoscenze di programmazione o web design. 

Tutto quello che dovrai fare sarà solamente collegare il dominio alla piattaforma, scegliere il tema del tuo negozio e cominciare a inserire le immagini dei tuoi prodotti, sceglierne il prezzo e cominciare a vendere per ricevere soldi sul tuo conto PayPal.

Facile? Dipende. 

Ci sono sicuramente dei consigli che possiamo darti per avere successo, ma chiariamo prima alcuni aspetti tecnici.

I costi:

Ci sono 3 diversi piani disponibili da Shopify, a parte l’opzione di prova gratuita, valida per 14 giorni.

  • Basic Shopify costa $ 29 al mese ed è l’opzione più economica disponibile. Viene fornito con tutte le nozioni di base necessarie per avviare una nuova attività online, inclusi 2 account personale, supporto 24 ore su 7, prodotti illimitati, un negozio online con blog e canali di vendita. Ottieni anche un certificato SSL gratuito, codici sconto, creazione manuale di ordini e recupero del carrello abbandonato.
  • Shopify: Questa è l’opzione standard e leggermente più costosa. Shopify, in quanto piano tariffario standard, è disponibile per $ 79 al mese. Viene fornito con tutto ciò che ottieni nel tuo piano Basic Shopify, compresi buoni regalo e rapporti professionali, nonché 5 conti personali.
  • Avanzate Shopify da $ 299 al mese – l’opzione più costosa sul mercato. Avanzate Shopify piano viene fornito con 15 account personali e tutto ciò che si ottiene dagli altri pacchetti. Avrai anche accesso a un generatore di report avanzato e tariffe di spedizione di terze parti.

Esiste in realtà anche una quarta opzione, che vi consigliamo se avete già un sito web e una discreta presenza su Facebook. Si tratta di 

Shopify Piano Lite costa $ 9 al mese, offre strumenti per vendere su Facebook, accettare pagamenti con carta di credito e utilizzare i pulsanti Acquista.

Non è esattamente un vero negozio online con un carrello, ma è comunque un’alternativa per le aziende più piccole. 

Come abbiamo visto Shopify offre tutti gli strumenti per creare un e-commerce performante e sicuro per la tua attività a costi relativamente contenuti. Potrai cominciare la tua avventura e vedere se fa al tuo caso in modo completamente gratis grazie alla prova gratuita di due settimane.

Ma i vantaggi di Shopify non terminano certo qui: proprio come avviene con i comuni CMS, anche in questo caso potrai aggiungere diversi plugin (gratuiti o a pagamento) per espandere le potenzialità e le funzionalità del tuo e-commerce, rendendolo sempre più professionale. 

Infine, da sottolineare la presenza di una app, che rende questo sito facilmente raggiungibile anche da smartphone, aumentando dunque le tue possibilità di vendita.

Veniamo ora a qualche consiglio utile per chi decide di iniziare 

  • Fornisci un servizio clienti personalizzato ed efficiente

Esattamente come per i negozi fisici,l’assistenza clienti costituisce un tassello importantissimo per il tuo progetto di commercio elettronico. Cerca pertanto di inviare sempre delle note di ringraziamento personalizzate per i nuovi clienti e non trascurare mai i clienti esistenti.

Inviare i prodotti con un imballaggio appropriato, entro il tempo specificato, e seguire i clienti vecchi e nuovi per chiedere loro della esperienza di acquisto e di utilizzo del prodotto, costituiscono delle attività che devi necessariamente inglobare all’interno del tuo progetto di impresa. 

Rispondi a tutte le preoccupazioni dell’utenza in modo empatico e tempestivo.

 Cerca di rendere sempre accessibile un numero di telefono che i clienti possano chiamare per domande o dubbi, e altri strumenti di contatto che possano garantire loro la massima serenità e efficacia nei contatti con la tua attività. Questo ti aiuterà ad instaurare un clima di fiducia e a superare le eventuali resistenze del tuo pubblico.

  • Misura i risultati

Se misuri i risultati della tua attività di e-commerce, sarai in grado di migliorare il processo decisionale che sta alla base delle scelte su quali prodotti vendere o su quali funzionalità integrare al tuo sito di commercio elettronico, così come scegliere come visualizzare e pubblicizzare i tuoi servizi o i tuoi prodotti. Insomma, più informazioni utili hai, e più diventa semplice scegliere.

Cerca dunque – tra i tanti elementi che dovresti porre al centro della tua strategia – di valutare la bontà del layout della pagina, le modalità di navigazione, l’efficacia dei canali nel portarti traffico, le conversioni per canale, la qualità dei contenuti testuali e delle immagini, i dati sulle landing page, e così via.

  • Cura la veste grafica

Ecco un altro buon consiglio che non vale solamente per gli store su Shopify, ma più in generale su qualsiasi sito di commercio elettronico: usa sempre e solamente immagini di alta qualità per tutti i tuoi prodotti, e viste a 360 gradi quando è possibile e conveniente.

Ricorda infatti che i clienti vogliono sapere esattamente cosa stanno comprando, e che le immagini o i video dimostrativi sono l’unico modo reale per “dare vita” ai tuoi prodotti online.

Le foto che visualizzi dovranno avere una qualità elevatissima, e questa attenzione dovrà essere evidentemente riproposta per ognuno dei canali in cui sei presente. Ricorda che, come abbiamo già rammentato, le foto e la loro predisposizione per ogni canale, dovrebbero sempre rappresentare accuratamente il tuo marchio in modo accattivante e omogeneo.

  • Ascolta i tuoi clienti

Non possiamo che condividere con te la necessità di ascoltare quel che vogliono i tuoi clienti, in modo da poter migliorare gli spunti di ottimizzazione della tua attività di e-commerce e fidelizzare i clienti attuali. Dunque, non dimenticarti di chiedere loro spesso un feedback e, soprattutto, di farne tesoro!

Insomma, cerca sempre di agire in maniera creativa, dedicata e personalizzata sulla base delle tue effettive necessità. Non seguire in maniera asettica le tendenze del marketing per l’e-commerce se non li ritieni rilevanti per ciò di cui i tuoi clienti hanno bisogno o desiderano. 

Assicurati sempre di fornire un prodotto che soddisfi le aspettative e le richieste dei tuoi clienti e ricorda: senza di loro, il tuo negozio online non avrà successo!

  • Testa, prova, correggi gli errori

Se non sei sicuro che un prodotto possa avere il successo che stai sperando abbia nella realtà, per il futuro e la sostenibilità della tua attività di e-commerce, lancia un prototipo o una versione beta sul tuo sito Shopify per vedere se c’è abbastanza richiesta.

In questo modo, ancora prima di spendere un sacco di soldi per spese generali, di ricerca e di sviluppo, e ancora costi di gestione dell’inventario e altro ancora, potrai cercare di renderti conto di quale sia la reazione del mercato.

Naturalmente, assicurati di avere scorte sufficienti in caso di vendita, ma fai sempre sapere ai tuoi clienti che c’è un’offerta limitata, almeno per il momento.

In questo modo potrai raccogliere dati su ciò che i clienti desiderano, e magari su quanto spenderanno per i tuoi prodotti. Potresti utilizzare queste importanti informazioni anche per le tue prossime manovre di marketing, o per le finalità che volta per volta avrai modo di condividere in termini strategici.

Ora che ti abbiamo fornito un’infarinatura generale sta a te testare e vedere se questa opzione può fare al caso tuo. Noi di easy social siamo qui per fornirti assistenza per questa, oppure qualsiasi altra piattaforma e-commerce tu decida di utilizzare, possiamo curare gli aspetti tecnici ma anche gestire il rapporto con i clienti.

Contattaci e ne discuteremo insieme. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *